domenica , 24 settembre 2017
Home / BELLEZZA / Make Up / Wycon sfida il costume con il make-up Androgyny: per donna e uomo
Wycon sfida il costume con il make-up Androgyny: per donna e uomo

Wycon sfida il costume con il make-up Androgyny: per donna e uomo

Wycon mette avanti le mani. Attenzione, dice, la nuova collezione Androgyny non ha bisogno di spot a effetto strategico. Perché questa linea di make up è per tutti. Anche per gli uomini.

Le sfumature e il mood di Androgyny, sono presentate sulla pelle di un modello maschile dai tratti ibridi, senza genere. Come invito a uscire dalla “gabbia di stereotipi che richiedono la classificazione in categorie ormai sorpassate”.Wycon sfida il costume con il make-up Androgyny: per donna e uomo

La nuova collezione, disponibile nei punti vendita e sull’e-commerce ufficiale dal 15 giugno, porta con sé una mission che dà nuova linfa al noto claim del marchio “Show the world who you are!”.

Mostra al mondo chi sei, usando il make up non come una maschera per farsi accettare dalla società ma come uno strumento che libera la vera espressività dell’individuo.

Wycon crede che la nostra umanità sia in una fase avanzata, nella quale i limiti vengono abbattuti, i pregiudizi superati e i canoni annullati.

Il diritto dei generi a rappresentarsi in maniera diversa, pur rimanendo autenticamente maschio e femmina, è un messaggio di libertà che deve, tuttavia, trovare ancora spazio nell’attuale forma mentis sociale.

Fabio Formisano Head of Marketing & Communication

Non dobbiamo considerare la campagna di Androgyny come una mossa scandalistica per attirare i riflettori. Il mood e la storia che vogliamo raccontare sono un elemento di rottura, per l’approccio e il tema nel settore della cosmetica, meno abituata a esperienze di questo tipo, se non di recente e a livello internazionale.

Non lo sono però sicuramente per lo story telling di Wycon, che con progetti charity – contro la violenza sulle donne o per supportare la ricerca contro il tumore al seno -,iniziative speciali e i diversi contenitori che ci permettono di veicolare realtà sulle quali vogliamo focalizzare l’attenzione, è arrivato a questo importante step solo seguendo un’evoluzione naturale.

Abbiamo sempre dato al nostro pubblico e ai nostri consumatori delle figure forti che fossero d’ispirazione, ma anche per indagare attraverso i nostri prodotti una panoramica umana che vuole raccontarsi, e sceglie il make up come mezzo d’espressione.

Certo è che, per ora, lo stereotipo che resiste è quello della bellezza esteriore. Per la vera rivoluzione dovremo aspettare il tempo in cui pure uomini non belli useranno il trucco: “per manifestare il proprio vero sé”, s’intende.

Wycon sfida il costume con il make-up Androgyny: per donna e uomo

La collezione

E così potremo vederci equiparati anche in questo senso, abbattendo l’ultima barriera estetica tra uomo e donna.

Non ci sorprenderà dunque ritrovare quel nostro carissimo amico Alfa con le ciglia volumizzate da un mascara come Androgynus, e con gli occhi scontornati di kajal e iridi al tocco della Twilight Eye Pencil.

Vedremo i mariti tornare a casa con sotto il braccio la Pochette di Wycon, da cui estrarranno una soffice palette Venere Eye in formato pocket con pennellino, per darsi un ritocco prima del poker tra amici: ma non faremo una grinza.

Wycon sfida il costume con il make-up Androgyny: per donna e uomo

Né avremo un calo di estrogeni quando gli comunicheremo che siamo pronte per uscire a cena, mentre loro, davanti allo specchio, ci chiederanno di aspettarli: ché stanno finendo di mettere il loro nuovo fondotinta Acqua Foundation.

Indi, un tocco sugli zigomi di cremoso, vellutato, leggero Fearless Cream Blush, una passata di Ballet Gloss o di Dreamland Lipstick e il gioco è fatto.

Wycon sfida il costume con il make-up Androgyny: per donna e uomo

D’altronde, la manicure con una passata di intenso e brillante Opera Nail Lacquer tiene ancora alla perfezione, visto che lo smalto se l’è messo proprio stamattina, prima della riunione del CdA in ufficio.

I prezzi della rivoluzione Wycon? Popolarissimi: il prodotto più “caro”, come la pochette, non arriva a 13 euro. Quello più basso è proprio lo smalto, a 3,90 euro.

About Denise Mattioli

GUARDA ANCHE

Guardare, sedurre, baciare: le nuove formule di Revlon

Guardare, sedurre, baciare: le nuove formule di Revlon

Vogliamo scoprire il trucco: per i nostri occhi e le nostre labbra. Lo cerchiamo ovunque. Vedremo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *