Home / MOTORI / Moto / Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300
Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

Honda riprogetta ex novo lo scooter Forza 300 e lo presenta in anteprima mondiale al Motodays di Roma.

La storia di Forza

Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300Il nome Forza si è imposto negli anni come uno degli scooter Honda di media cilindrata più apprezzati in Europa.

Considerando ciò, l’inizio della sua storia di scooter premium risale al 2000, quando il primo modello fissò nuovi standard in termini di guida dinamica, capacità di carico e sicurezza attiva.

Naturalmente, il successo fu immediato, con il pubblico che ne apprezzò immediatamente il look ma soprattutto la grandissima praticità ed efficienza.

L’evoluzione

Conservando questo esclusivo mix di guida dinamica e carattere Gran Turismo, il Forza si è costantemente evoluto.

Nel 2004 è stata introdotta la trasmissione CVT a controllo elettronico S­Matic e la chiave elettronica Smart­Key, oltre all’efficientissima alimentazione a iniezione PGM­FI.

Lo spazio sottosella per due caschi integrali era, poi, uno dei vantaggi maggiormente apprezzati dagli utenti.

Il 2005 ha visto l’introduzione dell’ABS e il 2008 di dettagli esclusivi come il pacchetto audio e altoparlanti, la trasmissione S­Matic evoluta e l’impianto frenante ABS combinato.

Infine, nel 2013, è stato introdotto il Forza 300 caratterizzato da un nuovo design “sit­in”, ma sempre peculiare per il suo grande comfort, anche con passeggero, sia in città che nei trasferimenti extraurbani.

La nuova generazione

Il 2018 vede la nascita di un Forza 300 radicalmente rinnovato, nel solco del grande successo del fratello minore, il Forza 125, venduto in oltre 30.000 esemplari in Europa nei 3 anni dal lancio.

In sostanza, pur conservando i principali vantaggi della sua indole Gran Turismo, è diventato più leggero, compatto, intelligente e sportivo.

Equipaggiamento e styling

Insomma, la nuova linea trae ispirazione dal Forza 125. Rispetto al precedente modello migliora drasticamente la protezione aerodinamica, grazie al nuovo parabrezza regolabile elettricamente su un’escursione di 140 mm.Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

La posizione più alta è ideale per i trasferimenti più lunghi e per ottenere il massimo riparo dal vento, nella posizione bassa risulta più sportivo e dona visibilità diretta sulla strada.

Tuttavia, le posizioni intermedie sono ovviamente sempre disponibili a piacimento del conducente.

La regolazione elettrica è semplicissima e avviene tramite il pratico comando sul blocchetto elettrico sinistro.Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

La praticità è ai massimi livelli. Il vano sottosella può ospitare due caschi integrali e tramite una comoda paratia interna si può suddividere lo spazio per riporre anche oggetti diversi.Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

Non solo. Un altro comodo vano portaoggetti è ricavato nel retro dello scudo anteriore, dotato di serratura, e in grado di contenere una bottiglietta d’acqua, il cellulare o altri device elettronici, ricaricabili tramite l’utile presa 12V. L’impianto luci è Full­LED.Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

La Smart­Key

Con l’introduzione del nuovo Forza 300, la Smart­Key offre un’ulteriore funzione. Oltre a rendere operativo il commutatore di accensione per l’avviamento, lo sblocco dello sterzo e i tasti di apertura sella e sportello rifornimento, ora gestisce anche il top box opzionale da 45 litri.Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

In pratica, quando il conducente si allontana dallo scooter con la Smart­Key in tasca la serratura del top box si chiude automaticamente.

È sempre possibile bloccarlo tramite la Smart­Key. Per mantenere invariata la capacità di carico del top box, il meccanismo di blocco/sblocco è posizionato nella parte posteriore dello scooter.

Quadranti analogici e display LCD

L’elegante nuova strumentazione in stile automobilistico presenta i quadranti analogici per tachimetro e contagiri con, al centro, un ampio diplay LCD impostabile su tre tipi di visualizzazione tramite un comodo comando sul blocchetto elettrico sinistro.Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

Lo stile raffinato e le finiture curatissime sono enfatizzate dalla elegante gamma colori con l’alternanza di superfici color argento su frontale, tunnel, fianchi e contorno della strumentazione.

Il nuovo Forza 300 sarà disponibile nei colori Crescent Blue Metallic, Pearl Nightstar Black, Matt Cynos Grey Metallic, Matt Pearl Cool White.

Telaio e ciclistica

Il nuovo Forza 300 è dotato di un telaio in acciaio tutto nuovo. Il peso complessivo dello scooter è di 182 kg con il pieno di benzina, ben 12 kg in meno rispetto al precedente modello.

Le misure della ciclistica sono ora improntate a una dinamica di guida più brillante, con interasse di 1.510 mm (­36 mm), inclinazione del cannotto di sterzo di 26,5° (era 27°) e avancorsa di 89 mm.

Migliorata anche la centralizzazione delle masse, con radiatore e batteria ora posizionati tra il serbatoio benzina e il vano sottosella.

Efficienti canalizzazioni portano aria fresca dalla parte frontale inferiore, dietro la ruota, al radiatore.

Nuove proporzioni

La rinnovata compattezza deriva dalla rivisitazione totale delle proporzioni dello scooter.

Lungo 2.140 mm (­25 mm), ha la sella a 780 mm da terra (+62 mm) per rendere la posizione di guida più eretta, naturale e attiva.

Il manubrio è ora leggermente più stretto, 755 mm (­2 mm) e il frontale più compatto, 580 mm di larghezza, che diventano 860 mm con gli specchietti aperti.

Con questa ergonomia e queste proporzioni il nuovo Forza 300 è più maneggevole e pratico da manovrare nei ristretti spazi cittadini.Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

Al solido telaio sono accoppiate efficaci sospensioni. All’anteriore c’è una forcella con steli da 33 mm, mentre al posteriore i doppi ammortizzatori sono regolabili nel precarico molla su 7 posizioni e sono collegate al resistente forcellone in alluminio ottenuto con una fusione unica.

Cresce la misura dei cerchi di 1” sia all’anteriore che al posteriore. Davanti il cerchio da 15” calza un pneumatico 120/70­15 M/C 56S, dietro il cerchio da 14” monta un 140/70­14 M/C 68S.

Il risultato è un livello di grip e direzionalità superiore e migliori doti di frenata. Le gomme di primo equipaggiamento sono Pirelli Diablo Scooter.

Potente e modulabile l’impianto frenante, con disco anteriore da 256 mm e pinza a 2 pistoncini, e posteriore da 240 mm con pinza a un pistoncino. L’ABS è ovviamente di serie e garantisce frenate sicure su ogni tipo di fondo.Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

Motore ed elettronica

Il nuovo Forza 300 monta lo stesso motore a iniezione elettronica da 279 cc monoalbero (SOHC) a 4 valvole, raffreddato a liquido, del leggendario SH300i.

Ma le caratteristiche di erogazione sono ottimizzate grazie a numerosi interventi concentrati principalmente su condotti, distribuzione e accensione.

Ne risulta una guida piacevole e brillante a qualsiasi regime e un’eccellente efficienza dei consumi.

La potenza massima è di 25,2 CV (18,5 kW) a 7.000 giri/min, con una coppia di 27,2 Nm a 5.750 giri/min.Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

La riduzione di peso di ben 12 kg migliora le prestazioni del nuovo Forza 300: da 0 a 200 metri accelera in 11,1 secondi mentre la velocità massima effettiva è di 129 km/h, vale a dire 0,3 secondi più rapido e 2 km/h più veloce rispetto al modello precedente.

I consumi di carburante migliorano leggermente, ora pari a 31 km/l nel ciclo medio WMTC (rispetto ai 30,8 km/l precedenti).

Il serbatoio del carburante ha una capienza di 11,5 litri, per una potenziale autonomia di oltre 350 km.

Il controllo di trazione

Un’importante novità del nuovo Forza 300 è il controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control), presente per la prima volta su uno scooter Honda.

Il sistema funziona rilevando qualsiasi differenza di velocità tra la ruota anteriore e posteriore, per calcolare la percentuale di slittamento e, in seguito, calibrare la coppia motrice tramite l’iniezione elettronica per consentire alla ruota posteriore di recuperare trazione.Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

Il sistema HSTC può essere attivato/disattivato con un interruttore sulla sinistra del manubrio.

Perciò, nei casi di slittamento e quindi di intervento dell’HSTC la spia gialla “T” lampeggia sul cruscotto per avvisare il guidatore della situazione di scarsa aderenza.

Lunga vita

Il motore del Forza 300 è progettato per durare a lungo e garantire ottime prestazioni, tutti obiettivi assicurati da soluzioni come il bilanciere a rullo, i cuscinetti del perno di banco resistenti e i carter sigillati, che assicurano elevati chilometraggi e affidabilità a lungo termine.Svelato al MotoDays di Roma il nuovo scooter Honda Forza 300

La capacità dell’olio è di 1,7 litri e il cilindro disassato di 5 mm riduce gli attriti interni. La trasmissione V­Matic con cinghia V­Belt prevede rapporti impostati per accelerazioni rapide e riprese brillanti.

Accessori

La gamma di accessori originali Honda per il Forza 300 include il portapacchi posteriore, il bauletto da 45 litri per due caschi integrali, le manopole riscaldabili, la borsa bauletto interna e l’allarme.

About Diego Marino

GUARDA ANCHE

Nuova Yamaha YZ65, il punto di partenza dei futuri campioni di cross

Nuova Yamaha YZ65, il punto di partenza dei futuri campioni di cross

La stagione 2018 vede il lancio della nuovissima Yamaha YZ65, una delle moto per principianti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *