Salone del Mobile 2019: ecco le ultime novità

Salone del Mobile 2019: ecco le ultime novità

Dal 9 al 14 aprile, Milano è stata nuovamente protagonista di uno degli eventi che da anni catalizzano l’attenzione di professionisti, nonché di semplici appassionati del settore: facciamo riferimento al Salone del Mobile, che si è tenuto alla Fiera Milano Rho.

Possiamo dire che anche quest’anno la città di Milano è stata protagonista assoluta dell’attesissimo evento: da un lato è stata celebrata la centralità del capoluogo lombardo, che continua a riscuotere consensi a livello internazionale.

Dall’altra parte è stata elogiata la creatività della rete di industrie posta alla sua base, al fine di offrire l’eccellenza al mondo.

Come se non bastasse l’edizione del Salone del Mobile di quest’anno è stata una sorta di elogio all’ingegno, complice le celebrazioni a Leonardo Da Vinci per il quinto centenario dalla sua morte.

D’altronde l’ingegno non è altro che un concetto fortemente legato a ciò che, sin dalla sua ideazione, la manifestazione ha voluto esprimere.

Le principali novità del Salone del Mobile 2019 sono state due, oltre alla presenza della biennale Euroluce.

La prima di queste due novità è senz’altro Workplace 3.0, la quale si presenta con una modalità d’esposizione caratterizzata da una veste nuova e rinnovata, così da evidenziare il cambiamento da cui l’ambiente di lavoro è stato interessato.

Quest’ultimo è caratterizzato da un mix di elementi differenti che non sono volti solo alla professionalità ed al dovere, ma vertono anche sul piacere.

Con l’edizione di quest’anno inoltre abbiamo assistito alla nascita di un nuovo percorso d’esposizione, il quale è stato dedicato interamente ai prodotti di design, alle soluzioni di decorazione ma anche alle tecniche del progetto d’interni S. Project.

Si tratta di uno spazio abbastanza poliedrico dove a farla da padroni sono state caratteristiche quali qualità, sinergia ma anche multisettorialità.

I protagonisti del ventiduesimo Salone Satellite sono stati 550, con un tema innovativo: “Food as a Design Object” che tradotto dall’inglese vuol dire “Il Cibo è un Oggetto di Design”.

Ciò che tale manifestazione vuole trasmettere ai giovani, attraverso la scelta di questo tema, è che essi possano riflettervi sopra proponendo soluzioni innovative, all’avanguardia e che possano lasciare al mondo che gli circonda dei contributi originali.

Non per nulla le parole chiave per questa nuova edizione del Salone del Mobile 2019 sono state, essenzialmente, tre: creatività, sartorialità ed innovazione ovvero i principi a cui designer famosi ed emergenti, devono ispirarsi affinché si possa condividere bellezza.

 

 

 

Maria Cirillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *