giovedì , 17 agosto 2017
Home / MOTORI / Auto / Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom
Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

Il nuovo capitolo Rolls-Royce si è aperto la scorsa notte a Londra, dove è stata presentata la nuova Phantom, uno stile con 92 anni di fascino e tutta l’innovazione del terzo millennio.

Torsten Müller-Ötvös, Amministratore delegato, Rolls-Royce Motor Cars

Fin dal suo debutto nel 1925, la Rolls-Royce Phantom è stata la scelta preferenziale degli uomini e delle donne più influenti e potenti al mondo e, di conseguenza, una presenza costante nei momenti più epocali della storia.

Ora si apre un nuovo capitolo della storia di Rolls-Royce, in cui la Nuova Phantom sarà un faro per il segmento del lusso globale. È una creazione di grande bellezza e potenza, simbolo autorevole di ricchezza e di successo. È un’icona e un’opera d’arte che soddisfa i desideri personali di ciascuno dei nostri clienti.

Dal momento in cui Sir Henry Royce lanciò la Rolls-Royce Phantom nel 1925, questa vettura è stata giudicata dagli esperti “la migliore automobile al mondo”.

Come tale, ha accompagnato alcuni degli uomini e delle donne più influenti e potenti al mondo verso i più importanti momenti storici degli ultimi 92 anni.

Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova PhantomRolls-Royce ha portato avanti per quasi un secolo la sua opera di innovazione, per fissare criteri di riferimento e soddisfare anche i clienti più esigenti nel segmento del lusso.

Oggi, l’asticella si alza ulteriormente con la Nuova Phantom: l’ottava generazione di questo straordinario modello.

Rolls-Royce ha lanciato un’automobile che è un’interpretazione assolutamente contemporanea del Dna della Phantom e un vero e proprio tour de force tecnologico.

Ha rivoluzionato il settore automobilistico di altissima gamma, abbandonando lo status quo delle piattaforme condivise per proporre un modello luxury completamente nuovo.

La Genesi della Nuova Phantom

Rolls-Royce ha concluso che in futuro, la vera esclusività coinciderà con la produzione di piccoli volumi di una “Architettura del Lusso” dedicata.

I clienti del Marchio volevano di più. Occorreva escogitare una piattaforma produttiva totalmente esclusiva.

Perciò il concetto di “Architettura del Lusso” sarà, d’ora in poi, peculiare di ogni futura Rolls-Royce, e non soltanto della Nuova Phantom.

La casa annuncia che su tale linea verranno prodotte anche la Cullinan e successivamente, le Ghost, Wraith e Dawn.

Cos’è l’Architettura del Lusso

L’Architettura del Lusso è una struttura di tipo space-frame interamente in alluminio, progettata dai tecnici Rolls-Royce per ogni futura Rolls-Royce, a cominciare dalla Nuova Phantom.

Nessuna futura Rolls-Royce, dunque, sarà dotata di un telaio monoscocca come quello usato dai produttori del segmento mass market e anche da alcuni marchi di mass-luxury.

Si tratta di un approccio realmente rivoluzionario per l’industria motoristica, dettato dalla posizione occupata da Rolls-Royce come casa di lusso nel settore automotive.

La struttura è stata progettata e realizzata dal basso verso l’alto, per poter essere adattabile in base alle dimensioni e ai requisiti di peso di modelli Rolls-Royce futuri diversi.

Più rigida di circa il 30 per cento rispetto all’architettura space-frame della Phantom VII, la nuova struttura è il cuore dell’esperienza offerta dalla prossima generazione di Rolls-Royce.

Ciò vale in termini di comfort di marcia, comfort acustico, comfort di seduta, presenza esterna e spazio interno.

Progettazione di un moderno capolavoro

La Nuova Phantom sarà la prima di una nuova generazione di Rolls-Royce a trarre vantaggio dalla creazione dell’Architettura del Lusso.

Questa nuova architettura sarà il fondamento sul quale l’ottava generazione di Phantom riaffermerà la sua posizione di “migliore auto al mondo”.

La nuova struttura space-frame interamente in alluminio offre una straordinaria rigidità della scocca per prestazioni eccezionali, al vertice della categoria, risultando al tempo stesso più leggera.

Ad accompagnare la maggiore rigidità della piattaforma c’è un telaio di classe superiore, ad elevato comfort, con sospensioni pneumatiche e sistemi di controllo all’avanguardia.

La struttura garantisce una guida fluida e una maneggevolezza senza pari, oltre a prestazioni ottimali in termini di comfort anti-vibrazioni.

Il nuovo asse anteriore con doppi bracci oscillanti e l’asse posteriore a 5 bracci offrono livelli incredibili di controllo sulle sollecitazioni di rollio e di taglio.

Agilità e stabilità sono garantite a un livello straordinario, grazie anche all’introduzione delle quattro ruote sterzanti.Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

Il celebre “effetto tappeto volante”, tipico di Rolls-Royce, è stato inoltre migliorato grazie alla nuova architettura più leggera e all’ultima generazione di sospensioni pneumatiche auto-livellanti.

Il controllo delle sospensioni effettua milioni di calcoli al secondo, adeguando continuamente il sistema di regolazione elettronico degli ammortizzatori.

Ciò avviene in risposta all’accelerazione di ruote e scocca, agli input del sistema sterzante e alle informazioni provenienti dalla videocamera.

Inoltre, il Portabandiera – elemento evocativo degli uomini che, un tempo, erano obbligati per legge a precedere le prime vetture della storia, portando una bandiera rossa – integra un sistema di telecamere stereo incorporato nel parabrezza per visualizzare la strada da percorrere, regolando le sospensioni in maniera proattiva e non reattiva fino a 100 km/h.

L’automobile più silenziosa al mondo

Sforzi incalcolabili sono stati dedicati alla creazione dell’automobile “più silenziosa del mondo”, grazie a tutta una serie di minuziosi accorgimenti.

I vetri sono a doppio strato da 6 mm in tutta la vettura. Sono stati inoltre impiegati più di 130 kg di materiale di isolamento acustico.

A ciò si aggiungono l’utilizzo di materiali ad alto assorbimento e i giunti in fusione di alluminio più grandi di sempre, integrati nella fase body-in-white per migliorare le prestazioni fonoisolanti.

All’attenuazione del rumore stradale contribuisce anche l’impiego di lega a doppia pelle in alcune aree del pavimento e delle paratie della struttura space-frame.

L’efficienza dell’isolamento acustico è stata potenziata mediante l’inserimento di strati di feltro e materiale espanso ad alta densità tra le pelli, per ottenere un fonoisolamento senza precedenti.

Inoltre, elevati livelli di assorbimento nel cielo interno, nelle portiere e nel vano portabagagli contribuiscono ulteriormente all’isolamento e alla riduzione del riverbero.

Rolls-Royce ha inoltre lavorato in stretta sinergia con il suo fornitore per creare gli pneumatici “Silent-Seal”.

Sono caratterizzati da un esclusivo strato di materiale espanso interno per eliminare la rumorosità tipica della cavità degli pneumatici e ridurre il rumore complessivo di 9 db.

Nel complesso, si è ottenuto un perfetto isolamento a 360°: l’automobile è del 10% circa più silenziosa del modello precedente alla velocità di 100 km/h.

Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

Il cuore di ogni Rolls-Royce – lo straordinario V12, reinventato

Nel cuore di ogni moderna Rolls-Royce si trova un potente motore V12.

Agli albori di questo nuovo capitolo della storia della casa, oltre alla creazione dell’Architettura del Lusso, la Nuova Phantom è stata dotata anche di un motore completamente nuovo.

L’obiettivo era la creazione dell’auto più silenziosa al mondo. Anche il motore doveva essere completamente silenzioso, ovvero con maggiore erogazione ai bassi regimi.

Il propulsore progettato per la Nuova Phantom è perciò un V12 da 6,75 litri totalmente rinnovato, che ha preso il posto del precedente motore aspirato V12.

Il nuovo motore Phantom V12 utilizza due turbocompressori che contribuiscono a un’uscita di coppia ai bassi giri da 900 Nm ad appena 1.700 giri/min.

Erogano inoltre una potenza da 563 BHP o 420 kW, con conseguente regolarità della marcia a bassa velocità associata a un fluido incremento della potenza quando è richiesto.

L’integrazione della trasmissione a guida satellitare (Satellite Aided Transmission, SAT), associata al cambio ZF a 8 velocità, consente al conducente di trovarsi pronto a qualsiasi condizione stradale.

La tecnologia Rolls-Royce più avanzata di sempre

Un altro standard di riferimento è nell’architettura elettronica della Nuova Phantom: un “sistema nervoso centrale” che collega e comanda i vari sistemi intelligenti.

Alcuni esempi: l’Alertness Assistant per la verifica dello stato vigile del guidatore, un sistema a 4 telecamere con vista panoramica, visibilità completa compresa la visione dall’alto Helicopter View.

E ancora, visione notturna e Vision Assist, Active Cruise Control, avviso di collisione, segnalazione pedoni, Cross Traffic Warning per il controllo del traffico alle spalle del veicolo.

Inoltre, avviso di abbandono di corsia e cambio di corsia, display frontale 7×3 ad alta risoluzione leader del settore, hotspot WiFi e tutti i più recenti sistemi di navigazione e intrattenimento.

Il design

La Nuova Phantom offre un’interpretazione completamente inedita e contemporanea che porta la presenza iconica del modello a nuovi livelli.

Una maggiore eleganza delle linee è unita alla garanzia di stabilità ed equilibrio ad alta velocità per un arrivo in grande stile.

Grazie alla nuova Architettura del Lusso e ai nuovi processi costruttivi, la giunzione di precisione degli elementi della scocca assicura la presenza di pochissimi giunti visibili tra i pannelli.

La prima impressione rivela immediatamente una radicale rivisitazione contemporanea della Phantom, attraverso la reinterpretazione della griglia Pantheon, elemento centrale del design.

La griglia, fortemente iconica, è posizionata più in alto rispetto a quella dell’odierna Phantom VII, e ciò ha determinato anche il collocamento dello Spirit of Ecstasy più in alto di circa un centimetro.Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

Richiama il design futuristico già accennato dalla griglia del concept Vision Next 100 – 103EX dello scorso anno, ma è anche influenzata dalla Silver Cloud con carrozzeria James Young.

Tuttavia, a differenza della 103EX e di tutte le Phantom precedenti, la griglia della Nuova Phantom è, per la prima volta, integrata nella carrozzeria.

L’effetto che ne risulta è un design più pulito e lineare, che si distingue per modernità ed essenzialità, fungendo da iconico, potente punto di connessione e di partenza.

Gli occhi della Phantom

Una nuova grafica dedicata conferisce un aspetto sicuro e assertivo ai proiettori frontali, con interni smerigliati per un look fresco e aperto.

I fari ospitano un espressivo anello di luci diurne e il sistema di illuminazione laser più avanzato del mondo automotive, che nelle ore notturne proietta sulla strada un fascio di luce a una distanza di 600 metri.Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

La livrea

L’effetto fluido è ottenuto grazie alla lavorazione artigianale di straordinari materiali originali e a pieghe discrete ricavate nella carrozzeria.

La linea principale, che va dalla parte frontale al posteriore, inizia dall’interno del bordo superiore della griglia e prosegue verso l’esterno lungo la scocca fino al retro.

Ciò esalta il dinamismo della Nuova Phantom, mentre la wing line anteriore termina appena dopo la maniglia della portiera, suggerendo ritmo e fluidità.

La griglia stessa è realizzata in acciaio inossidabile lucidato a mano, un materiale che sottolinea la natura preziosa e senza tempo di questo gioiello.

Partendo dalle estremità superiori della griglia, le bande in acciaio inox lucidato si incurvano lungo i bordi superiori del cofano e intorno al perimetro del parabrezza.

Modellata dal vento

La soluzione accentua la lunghezza del cofano e favorisce la perfetta fusione delle linee dell’abitacolo con il volume inferiore, creando un effetto che appare modellato dal vento.

Nella vista laterale, sfoggia le iconiche proporzioni 2:1 con un frontale corto e un lungo sbalzo posteriore, un profilo verticale all’anteriore e fluente sul retro.

Le linee del posteriore dell’automobile, nella vista laterale, seguono un andamento circolare verso la waft line e spingono lo sguardo all’indietro secondo una traiettoria che passa per la ruota anteriore.

Il più grande blocco unico di acciaio inossidabile lucidato a mano presente su un’automobile è l’elemento di finitura laterale del telaio.

La parte posteriore è ricca di movimento, in quanto il design riprende le belle linee fluenti delle Phantom degli anni Cinquanta e Sessanta.Si apre un nuovo capitolo nella storia della Rolls-Royce, riprogettata totalmente in house con tecnologie che tracciano il futuro della casa

Il vetro posteriore, definito anche in questo caso da una cornice in acciaio inox di impeccabile fattura, è più rastremato e le linee posteriori sono più pulite rispetto al modello precedente.

Lo sguardo è attratto anche centralmente dall’estremità posteriore, in alluminio superformato per garantire superfici senza giunzioni e linee del paraurti filanti intorno alla grafica dei fari posteriori.

Sottili increspature sulla copertura del baule rievocano i portabagagli ben pronunciati dei modelli Phantom precedenti e confluiscono nella importante finitura del baule.

Questo elemento, anch’esso in acciaio inossidabile, riecheggia la griglia anteriore, consentendo allo stesso tempo di allontanare elegantemente il flusso d’aria dal posteriore dell’auto.

Anche il gruppo ottico posteriore è impreziosito con squisita precisione da incisioni con il celebre logo della Doppia R.Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

A contatto con la bellezza

L’acciaio inossidabile lucidato a mano è utilizzato anche per i punti di primo contatto della Nuova Phantom – le maniglie sulle iconiche coach door ad apertura inversa.

In controtendenza rispetto al trend attuale, che vuole maniglie occultate e inconsistenti, Rolls-Royce sa che impugnare saldamente la maniglia di una portiera è una fondamentale esperienza fisica.

L’ultima impressione visiva della Phantom è data dalle sue ruote, che naturalmente sono conformi alla straordinaria media dimensionale tipica della progettazione Rolls-Royce.

Il modello è dotato dei cerchi in lega pregiata più grandi mai montati su una Rolls-Royce, essenziali per comunicare la sensazione di planare sul terreno.

Con un diametro di 22 pollici, una volta montati sugli pneumatici con esclusiva tecnologia Seal, garantiscono l’effetto Tappeto Volante a livelli mai sperimentati prima su una Rolls-Royce.Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

Phantom: l’articolo di lusso più ambito al mondo

Salire a bordo della Nuova Phantom è già di per sé un’esperienza che ha il sapore delle grandi occasioni.

Le portiere “coach door” sono aperte: si tratta solo di decidere se guidare o affidarsi a uno chauffeur. Quando ci si accomoda nell’auto, un assistente o un addetto al parcheggio sfiora il sensore posto sulla maniglia della portiera.

Questa si chiude delicatamente da sola, avvolgendo l’occupante nell’esclusivo “The Embrace”, l’abbraccio dell’oggetto di lusso più ambito al mondo. Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

“The Embrace” è fondamentale per l’esperienza del passeggero sul sedile posteriore e per apprezzare al massimo la Nuova Phantom.

Esso infatti ridefinisce il significato di comfort e raffinatezza Rolls-Royce e crea un ambiente rilassante, coccolando l’occupante grazie all’uso di materiali pregiati.

Tutte e quattro le portiere, dotate di questa nuova tecnologia, si chiudono proteggendolo. Le porte posteriori e ora anche quelle anteriori possono essere chiuse senza sforzo anche dall’interno.

“The Embrace” fa parte della visione di Giles Taylor, ispirata dalla sua precedente creazione, la 103EX.

Lo spirito della 103EX è fortemente evocato dal design futuristico degli interni della Nuova Phantom, vero e proprio scrigno mobile dove nulla disturba la calma e la tranquillità.

La tecnologia è nascosta finché non viene richiesta, gli spazi e le superfici sono puliti, e l’occhio indugia soltanto sulla bellezza, come in una galleria d’arte.

Gli interni

Come è lecito aspettarsi da una Rolls-Royce, l’ambiente interno è stato realizzato impiegando i materiali più preziosi e contemporanei.

Inaspettata è invece la sensazione di leggerezza e semplicità, un’eleganza ottenuta con perfetta naturalezza.Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

Dalla sua posizione sui sedili posteriori curati in ogni dettaglio, l’occupante viene trasportato in un silenzio quasi perfetto, come se si trovasse su un cuscino d’aria.

Ogni esperienza diventa cosmica con lo Starlight Headliner, il più grande cielo stellato interno mai visto in una Rolls-Royce, aiuterà a far correre l’immaginazione.

La pannellatura in legno superlucidato comunica squisite sensazioni tattili e può essere commissionata per gli interni delle portiere, la consolle centrale, il cruscotto e i tavolini da pic-nic.

Le linee interne della parte anteriore sono inclinate in avanti mentre, per contrasto, le portiere posteriori sono inclinate all’indietro.Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

Per il design dei braccioli, ci si è fortemente ispirati agli yacht J-Class. Il tensionamento e lo “scafo” di questi elementi derivano direttamente da queste grandi imbarcazioni a vela.

È stata rinnovata anche la scolpitura dei sedili, realizzati a mano per offrire un comfort ancora superiore.

Questi si distinguono per un deciso elemento orizzontale che attraversa la parte superiore del sedile, conferendo una sensazione di ampiezza, comfort e presenza.

I sedili sono visivamente messi in risalto da un’interpretazione verticale degli elementi decorativi a “proiettile” già visti sulle Wraith e Dawn.

Come la poltrona Lounge Chair

La configurazione dei rivestimenti in legno sul retro dei sedili anteriori è stata chiaramente influenzata dalla famosa poltrona Lounge Chair di Eames del 1956.

Si tratta di un oggetto di design tanto apprezzato dalla clientela della fascia lusso da far parte dell’esposizione permanente del New York Museum of Modern Art.

Abilmente occultati dalla pannellatura lignea sul retro dei sedili anteriori, sono presenti i tavolini da pic-nic posteriori e i monitor per i sedili posteriori.

Questi vengono estratti e retratti elettricamente al semplice tocco di un pulsante, garantendo un’esperienza di entertainment senza compromessi.Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

La consueta attenzione per i dettagli tipica di Rolls-Royce ha previsto anche il riposizionamento dei comandi del sedile dal bracciolo centrale a una posizione più intuitiva.

I proprietari di Phantom saranno in grado di commissionare diverse opzioni di sedute adatte alle proprie esigenze.

Tra le scelte disponibili, sedili lounge più intimi, sedili individuali con braccioli a scomparsa, sedili individuali con consolle centrale fissa e sedile per posizione sonno, di recente introduzione.

Il salotto con il bar

La nuova consolle centrale posteriore fissa occupa una posizione di rilievo, integrando un armadietto bar con bicchieri e bottiglia da whisky, coppe da champagne e box frigorifero.

In qualsiasi configurazione, l’attenta angolatura dei sedili crea un ambiente caratterizzato da una naturale convivialità.

Il senso del tatto è soddisfatto anche dall’uso ubiquitario, in tutto l’interno della vettura, dei materiali più raffinati e autentici.

Tutti gli elementi di regolazione sono realizzati in metallo, in vetro o ricoperti dai pellami più pregiati, compresi i nuovi comandi rotativi anteriori e posteriori dello Spirit of Ecstasy.

Inoltre, ulteriori, invisibili elementi di comfort sono inseriti nella Phantom Suite, con superfici riscaldate che si attivano in abbinamento alla funzione di riscaldamento dei sedili.

Le zone interne riscaldate includono i braccioli delle portiere anteriori e la copertura della consolle centrale anteriore.

Nonché la parte inferiore del montante posteriore, i braccioli posteriori di tutti i sedili individuali e il bracciolo centrale posteriore.Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

The Gallery – un nuovo concept di lusso senza precedenti

Il cuore del design estremamente moderno della Nuova Phantom è “The Gallery”, una reinterpretazione del cruscotto e del quadro della strumentazione di un autoveicolo.

Tutti i componenti che costituiscono “The Gallery” sono racchiusi in un unico elemento continuo in vetro temperato, che corre lungo tutta la larghezza del cruscotto.

I quadranti digitali della strumentazione sfoggiano cornici cromate, evocando la preziosità dei gioielli e sottolineando la continuità di tutta la parte anteriore degli interni.

Dietro le cornici cromate fisiche dei quadranti della strumentazione, Rolls-Royce ha adottato un approccio più futuristico scegliendo strumenti ben leggibili dal conducente.

I display a colori TFT da 12,3 pollici con retroilluminazione a LED ora visualizzano tutte le informazioni utili, all’interno di cornici cromate rotonde.

Informano su velocità, riserva di potenza, livelli di carburante, temperatura, impostazioni del cruise control, istruzioni di navigazione, assistenza alla guida e tutta una serie di altri dati.Rolls-Royce presenta la tanto attesa nuova Phantom

L’orologio analogico

Inoltre, dietro il vetro di The Gallery si trova l’orologio analogico – definito “la fonte di rumore più forte percepibile in una Rolls-Royce…” e lo schermo informativo centrale, retraibile dietro il supporto centrale quando non in uso.

L’orologio di serie ha il quadrante scuro con cornice rifinita in pelle nera. Tuttavia, ogni orologio Bespoke presenta un design più complesso.

About Diego Marino

GUARDA ANCHE

Il futuro di Audi si chiama A8. Debutto italiano in autunno 2017

Il futuro di Audi si chiama A8. Debutto italiano in autunno 2017

Era attesa da giorni, d’altronde annunciata a più lanci. Oggi è il giorno dell’anteprima mondiale. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *