giovedì , 17 agosto 2017
Home / Notizie dalle Aziende / L’Opéra di Parigi apre una Digital Academy con Huawei

L’Opéra di Parigi apre una Digital Academy con Huawei

L’Opéra National de Paris e Huawei annunciano la fondazione della Digital Academy, una speciale piattaforma online che combina la tecnologia digitale, l’arte e l’istruzione.

La Digital Academy promuove l’arte fornendo accesso gratuito ai materiali relativi a spettacoli e altri eventi, rendendoli accessibili pubblicamente, e facilita la condivisione dei contenuti.

Favorire inoltre la formazione, attraverso corsi online aperti al pubblico (Massive Open Online Courses – MOOC) su una vasta gamma di argomenti correlati all’arte.

Ken Hu, Vice Presidente e CEO di Huawei

Siamo onorati di collaborare con la National Opera di Parigi nella realizzazione della Digital Academy. Possiamo così esplorare l’interazione tra tecnologia digitale e arte. Da oltre 300 anni la National Opera di Parigi porta balletto, musica e opera al pubblico parigino. Con l’aiuto della tecnologia digitale daremo la possibilità a tutti di conoscere questo meraviglioso mondo.

Generazioni di giovani artisti hanno considerato l’Opéra National de Paris una fonte di ispirazione creativa.

L’Opéra è molto apprezzata in tutto il mondo e recentemente si è segnalata per i grandi passi avanti nella digitalizzazione dell’arte e della cultura.

Il terzo palcoscenico

Già nel 2015, nell’ambito di un impegno continuo per rendere l’arte più accessibile al pubblico, la National Opera di Parigi ha presentato ciò che definisce il “terzo palcoscenico”.

L'Opera di Parigi apre una Digital Academy con Huawei
Myriam Mazouzi, al centro

È un “teatro” digitale, con opere originali teatrali, spettacoli di arte visiva e film. La creazione della Digital Academy è il passo successivo del viaggio di trasformazione digitale dell’Opéra.

Myriam Mazouzi, Direttrice dell’Opéra di Parigi

La realizzazione della Digital Academy è un risultato importante per noi e consente all’opera di essere più accessibile che mai. Per la prima volta chiunque potrà godere di una fantastica serie di contenuti dedicati all’arte. Going digital è l’espressione della nostra apertura, sia in Francia che nel resto del mondo.

Il pallino di Huawei per l’arte

Huawei non è affatto estranea al mondo dell’arte, in particolare alla fotografia. Il suo ruolo sempre più presente è stato recentemente riconosciuto al festival di fotografia “Rencontres d’Arles”.

Il Festival ha ospitato una galleria di opere del famoso ritrattista Billy Hidd realizzate con lo smartphone Huawei P10 Plus.

L’azienda è impegnata anche nel campo del design con il suo Centro di Ricerca Estetica Mondiale, inaugurato a Parigi nel 2015.

Il futuro francese di Huawei

Tra i progetti futuri di Huawei c’è quello di creare un OpenLab a Parigi per promuovere l’innovazione congiunta con le imprese locali.

Tra i suoi obiettivi c’è anche quello di continuare a investire nei giovani talenti digitali in Francia. Si vede da qui l’impegno di Huawei nel sostenere la trasformazione digitale in Francia.

Il suo piano riguarda non solo l’industria ma anche l’istruzione e l’arte. Non a caso cinque anni fa l’azienda è diventata membro dell’associazione “The Friends of the Opera”.

About Diego Marino

GUARDA ANCHE

Giuseppe Sala ed Edward Chan

Sala visita a Milano il primo Centro di Ricerca e Sviluppo Huawei fuori dalla Cina

Milano, 25 luglio 2017. Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala ha visitato oggi il Centro Globale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *