Home / LIFESTYLE / Casa e Giardino / Arredamento / L’Art Déco si rifà i codici nella collection Infinity di Giorgio Collection
L’Art Déco si rifà i codici nella collection Infinity di Giorgio Collection

L’Art Déco si rifà i codici nella collection Infinity di Giorgio Collection

In occasione del rinnovato e atteso appuntamento con il Salone del Mobile.Milano, Giorgio Collection presenta la collezione Infinity.

Disegnata da Giorgio Soressi – col quale l’azienda ha all’attivo una consolidata collaborazione – Infinity rende protagonista il pregiato e ricercato Makoré di mogano damato in tinta grigio scuro.

Il legno dell’Africa tropicale è in grado di regalare una profondità unica agli arredi.

Al lucido poliestere spazzolato si accostano, per la prima volta, l’oro chiaro cromato e il raro marmo verde Bolivia, top di gamma, per offrire una nuova interpretazione in chiave contemporanea dell’Art Déco.

I nuovi codici dell’Art Déco, by Giorgio Collection

Tocco e tratto distintivo e innovativo della proposta del brand sono le inaspettate geometrie che contraddistinguono gli oltre 50 articoli a catalogo.

Linee nette e forme nate dall’attento studio e lavorazione di solidi prismatici creano effetti inattesi, sia in 2D che in 3D, con intarsi e smussi a 45 gradi.

Sull’ambìto palcoscenico della kermesse milanese, Infinity racconterà una luxury experience declinata in progetti total look pensati per la zona giorno e notte (camera da letto, living e dining).

Questi comprendono anche i 25 nuovi accessori parte della collezione che spaziano dai lampadari ai tappeti, passando dai vasi di murano e di ceramica.

Immancabile – e punto di forza che da sempre contraddistingue la storica azienda brianzola – la costante ricerca di Giorgio Collection per i materiali più pregiati e la migliore lavorazione artigianale.

About Diego Marino

GUARDA ANCHE

Fima Carlo Frattini, i valori di un'azienda nelle mani di tre artisti

Fima Carlo Frattini, i valori di un’azienda nelle mani di tre artisti

Il Salone del Bagno 2018 incontra l’arte, negli stand di Fima Carlo Frattini che affida a un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *