Home / ELETTRONICA / Mobile / Il bananone di Nokia ritorna come un boomerang
Il bananone di Nokia ritorna come un boomerang

Il bananone di Nokia ritorna come un boomerang

Si riaffaccia sul mercato il celebre 8110, un cellulare che ha fatto la storia e la fortuna di Nokia.

Keanu Reeves, l’iconico hacker Neo, lo utilizzava per comunicare con Morpheus nel film culto Matrix.

La sua apertura a scorrimento rendeva, nel 1999, il Nokia 8110 un cellulare all’avanguardia e stilisticamente perfetto per una pellicola del genere.

All’epoca, gli smartphone erano ancora roba da vera fantascienza.Nokia sforna quattro nuovi smartphone e rivisita il mitico 8110

Il Bananone in formato ridotto

Oggi, a distanza di 19 anni, Nokia decide di rimettere in commercio l’indimenticato “bananone”.

È aggiornato alle esigenze dell’utilizzatore medio contemporaneo.

La prima novità che salta agli occhi, sono le sue dimensioni.

Il nuovo Nokia 8110 è decisamente più piccolo rispetto al precursore.

Diremmo che è diventato più un “bananino”, specie nella variante con scocca in policarbonato colorata: volontariamente in giallo banana.

Meno Smart e più Phone

Come detto, le specifiche tecniche sono aggiornate.

Questo garantisce quel supporto minimo alle necessità dell’utente mobile di oggi.

Ma vuol anche dire il collegamento alla rete 4G e le connessione Wi-Fi e Bluetooth.

Non siamo, di certo, alla presenza di uno smartphone nel pieno senso del termine.

Il nuovo 8110 non è stato ideato con l’intenzione di andare a competere in un mercato fin troppo affollato nella fascia bassa del settore.

Perfetto per l’estate

L’idea è quella di offrire una sorta di smartphone essenziale a chi cerca un prodotto low cost.

È perfetto da portare l’estate in spiaggia e da usare come riproduttore audio/video senza la paura che sabbia e acqua salata (possiede la certificazione antigoccia IP52) possano danneggiare un dispositivo decisamente più costoso.

Solo l’indispensabile

Perciò, scordatevi le prestazioni e la flessibilità d’uso di un terminale odierno.

Lo schermo è grande appena 2.45” con risoluzione QVGA (320×240).

È presente la sola fotocamera posteriore da 2 MP.

La memoria interna è pari a 4 GB che, però, può essere espansa fino 64 GB, tramite scheda MicroSD.

Il caricabatteria resta a casa

Questi limiti, tuttavia, si trasformano in punti di forza alla luce della modalità di uso prevista.

Infatti, la tastiera fisica, facilita enormemente la digitazione dei messaggi rispetto ad una touchscreen.

Inoltre la ridotta scheda tecnica, permette di passare ore e ore in spiaggia o in giro la sera, senza la necessità di tenere sotto controllo lo stato della batteria che riesce a garantire ben 25 giorni di autonomia in standby.

Naturalmente anche l’utente hi-tech “nostalgico”, troverà almeno un motivo per acquistare questo “bananino”, specialmente se in passato ha posseduto il “bananone” originale.

E, a tal proposito, è anche presente la radio FM, per chi vuole ascoltare la musica come si faceva una volta.

Il prezzo di vendita consigliato è di € 89.

About Diego Marino

GUARDA ANCHE

Apple annuncia i tre nuovi iPhone: oltre i modelli 8 e 8 Plus arriva iPhone X

Smartphone, Apple sbaraglia le classifiche: iPhone X primo assoluto

Le malelingue hanno insistito sino a fine aprile, che l’iPhone X era destinato al flop, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *