I viaggi in bagno durante la notte possono essere sintomo di un problema di salute comune e serio

I viaggi in bagno durante la notte possono essere sintomo di un problema di salute comune e serio

Bere troppi liquidi prima di coricarsi può comportare un viaggio indesiderato in bagno prima della mattina, ma alcune persone notano di dover andare in bagno durante la notte anche quanto sono attenti a quanto bevono. Queste fastidiose escursioni di mezzanotte in bagno potrebbero essere un inatteso segnale di pericolo di pressione alta, secondo un nuovo studio, e potrebbero indicare anche un secondo problema di salute piuttosto comune.

L’ipertensione è nota come “il killer silenzioso” poiché spesso asintomatica. Anche se il problema di salute può presentare alcuni sintomi, spesso vengono facilmente ignorati o scambiati per qualcos’altro, consentendo alla condizione di persistere fino a quando non ha già causato gravi danni.

Secondo il CDC, circa uno su tre americani ha la pressione alta, ma solo poco più della metà dei pazienti ha la condizione sotto controllo. Un grosso problema nel trattare la malattia è proprio il fatto di non esserne a conoscenza- la maggior parte delle persone non si rende conto di avere la pressione alta e quindi non apportano le modifiche di stile di vita necessarie per abbassarla e tenerla sotto controllo.

Uno studio dal Giappone ha identificato un potenziale sintomo di pressione sanguigna inatteso che potrebbe aiutare i potenziali malati a rendersi conto della propria condizione: i viaggi notturni in bagno. Il termine medico per questa attività notturna è la “nicturia” e i ricercatori l’hanno collegata all’ipertensione e alla ritenzione idrica. Anche se un occasionale episodio di nicturia non è insolito, le ripetute istanze possono indicare che è necessario visitare il proprio medico.

Lo studio ha coinvolto 3.749 persone in Giappone che avevano ricevuto una visita fisica annuale nel 2017. Dei pazienti che avevano la pressione alta, i ricercatori hanno scoperto un legame forte con la nicturia, che è considerata uno o più viaggi in bagno durante la notte. Un numero maggiore di viaggi in bagno durante la notte è stato associato ad un significativo aumento del rischio di ipertensione.

Anche se è stata trovata un’associazione tra i due, i ricercatori avvertono che i risultati potrebbero non essere applicabili a popolazioni al di fuori del Giappone, dove l’assunzione di sale è più del doppio della media globale con un legame stabilito all’ipertensione e alla ritenzione idrica.

Clementina Conti

Laurea in marketing e comunicazione con specializzazione in moda e beni di lusso. Da piccola organizzare sfilate di moda era la sua passione… Da “grande” non ha potuto non far diventare la moda parte integrante della sua vita. Ama viaggiare e la sua curiosità la porta ad affrontare sempre nuove sfide.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *