Home / MOTORI / Moto / Honda Riding Assist-e, la moto che cammina da sola è pronta
Honda Riding Assist-e, la moto che cammina da sola è pronta

Honda Riding Assist-e, la moto che cammina da sola è pronta

The Honda Riding Assist­-e presenta la tecnologia unica al mondo dell’equilibrio controllato della moto, sviluppata tramite la ricerca sul robot umanoide Honda Asimo.

Honda Asimo

La moto che ne è dotata, mantiene automaticamente l’equilibrio alle basse velocità, riducendo l’affaticamento del pilota e massimizzando la sicurezza.

Questo modello, rende la guida più facile e più divertente. Il Riding Assist-e è spinto da un motore elettrico.

Questo segna un passo ulteriore verso la realizzazione della visione Honda per “godere della libertà data dalla mobilità” e per una “società libera dagli idrocarburi”.Honda Riding Assist-e, la moto che cammina da sola è pronta

Il concept della Riding Assist è stato esibito già al CES 2017, vincendo ben tre premi: oltre al Best of CES 2017, ha infatti riscosso quello di Migliore Innovazione e di Migliore Automotive Technology.

Sarà una moto di serie?

L’appuntamento del Salone di Tokyo, il prossimo 25 ottobre, segna invece l’ufficialità della nascita di questa nuova creatura destinata a cambiare per sempre l’esperienza delle due ruote. 

La nuova Honda Riding Assist-e renderà più semplice la vita dei motociclisti (neofiti e non) nell’utilizzo quotidiano, soprattutto nelle manovre a bassa velocità.

Massimo riserbo sulle prestazioni e, per il momento, sulla capacità delle batterie che alimentano il motore elettrico.Honda Riding Assist-e, la moto che cammina da sola è pronta

Mentre è ben visibile la sua capacità di spostarsi autonomamente, cioè senza pilota umano in sella, partendo e fermandosi in perfetto equilibrio sulle ruote.

Sembrano invero molte e rifiniture praticate sul modello che sarà presentato a Tokyo, rispetto al prototipo esibito a gennaio Las Vegas.Honda Riding Assist-e, la moto che cammina da sola è pronta

A iniziare dai gruppi ottici sia anteriori che posteriori – dal design decisamente futuristico -, passando per la sella (che si accorcia ulteriormente) nonché per il serbatoio e il corpo motore.

Davvero tutto lascia presagire che il modello in arrivo sul grande palcoscenico giapponese sarà quello destinato a invadere le strade del mondo.

About Diego Marino

GUARDA ANCHE

Arriva la nuova Suzuki SV650X-TER, edizione limitata e prezzo basso

Arriva la nuova Suzuki SV650X-TER, edizione limitata a basso prezzo

Dalla fine di febbraio la gamma delle naked di Hamamatsu si amplia con l’arrivo della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *