Home / LIFESTYLE / Casa e Giardino / Arredamento / Fima Carlo Frattini, i valori di un’azienda nelle mani di tre artisti
Fima Carlo Frattini, i valori di un'azienda nelle mani di tre artisti

Fima Carlo Frattini, i valori di un’azienda nelle mani di tre artisti

Il Salone del Bagno 2018 incontra l’arte, negli stand di Fima Carlo Frattini che affida a un Temporary Show la narrazione delle sue nuove collezioni.

Tre i valori fondamentali della filosofia aziendale: #Green #Quality #Design, interpretati in altrettante live performance da artisti di fama internazionale.

Il concept si è concretizzato in happening espressivo dei valori che guidano quotidianamente l’attività di Fima Carlo Frattini, con un linguaggio più immediato.

Il racconto artistico è risultato lo strumento di trasmissione più naturale ed efficace. Ha permesso ai concetti di prendere vita sulla tela, diventando un vero e proprio oggetto distintivo.

Gli artisti, provenienti da ambiti molto diversi – seppure complementari -, hanno interpretato i tre valori chiave, ciascuno mediante il proprio linguaggio.

L’eclettismo e la geometria compositiva del Tape Artist di NO CURVES, l’eleganza formale ed esecutiva del Calligraphy Artist di Luca Barcellona e la pura street art di SeaCreative.

#Green

Il green è negli occhi di chi guarda – NO CURVES

Il nastro adesivo è la sua materia pittorica, il taglio è il gesto necessario per diluire il colore.

Fima Carlo Frattini, i valori di un'azienda nelle mani di tre artistiLinee e colori sintetizzano la diretta connessione tra ispirazione, filosofia, strumento e tecnica, al fine di diventare “opera”.

Lo strumento “nastro adesivo” da materia diventa tecnica e porta l’immagine ai minimi termini, severi e rigorosi.

Le linee si intrecciano, si sovrappongono e si fondono. Disegnano geometrie che assumono tratti somatici di personaggi immaginari e non. La riconoscibilità è in secondo piano.

In un certo senso la sintesi, la complessità e l’equilibrio della forma sono più importanti della rappresentazione della stessa.

Ciò non vuol dire che ci sia un approccio superficiale o privo di narrazione nella realizzazione di un’opera.

Semmai, vuol dire – spiega l’artista – che all’appagamento riconoscitivo immediato (egli) preferisce la deduzione.

Fima Carlo Frattini, i valori di un'azienda nelle mani di tre artistiPer Fima Carlo Frattini NO CURVES ha scelto di rappresentare Nettuno, Signore del Mare e delle Acque, per l’evidente analogia – in primis – con il settore in cui l’azienda opera.

A una seconda lettura la figura di Nettuno invita le persone a rispettare l’ambiente e in modo particolare l’acqua.

Ciò a testimonianza dell’approccio green dell’azienda che si traduce nella messa a punto di prodotti che ne riducono i consumi.

#Quality

Quality Matters – Luca Barcellona

La scelta dell’aforisma che rappresentasse al meglio il concetto di qualità che Fima Carlo Frattini esprime ogni giorno con la sua produzione è frutto di un attento lavoro di ricerca e di analisi.

Fima Carlo Frattini, i valori di un'azienda nelle mani di tre artistiLo spazio di una tela doveva, infatti, imprimere una frase significativa e creare un’immediata corrispondenza con uno dei valori fondanti l’azienda.

La scelta è quindi ricaduta su “Qualità è fare le cose bene quando nessuno ti sta guardando” di Henry Ford.

Un pensiero che si caratterizza per la sua esemplare semplicità e naturalezza e si carica di una forte componente comunicativa.

Lavorare con qualità significa, infatti, mettere passione, expertise e cura nel fare le cose prima di tutto.

Fima Carlo Frattini, i valori di un'azienda nelle mani di tre artistiDa ciò, la soddisfazione di aver realizzato qualcosa che abbia un valore qualitativo significante, trait d’union tra il lavoro dell’artista e l’approccio profondamente radicato nel tessuto aziendale.

#Design

Oltre la Linea – SeaCreative

L’intento dell’artista è, qui, di rappresentare visivamente il concetto di Design: più precisamente, il costante legame tra linea, forma e funzionalità.

Fima Carlo Frattini, i valori di un'azienda nelle mani di tre artistiL’utilizzo di un tratto sinuoso, funzionale alla lettura dell’immagine, e la cura maniacale dei particolari, rappresentano gli stessi elementi che contrassegnano anche un buon prodotto di design.

Analizzando l’opera, ci suggerisce l’artista, troviamo delle figure che nascono dal suo immaginario più classico.

Esse sono la parte umana e razionale del progetto: volti attorniati da elementi naturali che vogliono rappresentare l’attenzione al versante green.

Gli strappi di colore hanno una doppia chiave di lettura.

Fima Carlo Frattini, i valori di un'azienda nelle mani di tre artistiDa un lato diversi campi si sviluppano in modo indipendente gli uni dagli altri, per poi confluire in un’unica direzione.

Dall’altro, c’è la continua evoluzione della ricerca, dove un nuovo progetto “si nutre” del precedente.

Il brand

La storia di FIMA Carlo Frattini corre parallela a quella dell’arredo bagno e dell’interior design.

Fondata nel 1960 da Carlo Frattini, l’azienda ha un carattere dinamico, internazionale e contemporaneo.

La sua espressione si risolve in soluzioni uniche e innovative all’insegna del design, della qualità e della funzionalità con una particolare attenzione per l’ambiente e l’eco-sostenibilità.

Forte di questo approccio il brand progredisce e si rinnova costantemente, come dimostrano l’alto livello progettuale e qualitativo della produzione, i continui investimenti in ricerca, la forte espansione nazionale e internazionale, la professionalità del team aziendale.

NO CURVES

È il nome d’arte e il manifesto di uno dei più celebri artisti di tape art al mondo. Dal 2006 lavora con forbici e nastro adesivo per dare forma a figure pop dai tratti spigolosi, con una sola regola: niente linee curve.

Un immaginario geometrico ispirato alle grafiche futuriste, al mondo cyberpunk digitale e i videogiochi; un universo adesivo a metà tra la street art e l’installazione artistica.

NO CURVES ha all’attivo numerose collaborazioni per numerosi marchi prestigiosi, dalla moda (Marie Claire, Vogue,) all’ambiente cinematografico (Disney, Marvel, Star Wars, Warner Bros) sino al branding internazionale (Adidas, Alcantara, Converse, Lexus, Microsoft, Rolling Stone e molti altri) -, oltre a opere esposte in prestigiosi musei – tra cui il Lucca Museum, al Mambo di Bologna nella retrospettiva su Bowie, e la mostra personale “Exp(l)oration” al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano dove ha realizzato un’imponente installazione con il nastro adesivo sulla superficie del sottomarino Enrico Toti.

Luca Barcellona

Quello di Luca Barcellona è un nome di riferimento nel mondo della calligrafia moderna. Lavora come grafico e calligrafo freelance.

Formatosi come grafico e writer, approda alla calligrafia nel 1999 cimentandosi in ogni campo del lettering, dal type design al letterpress,

Le lettere sono la componente principale delle sue creazioni.

L’intento del suo lavoro è quello di far convivere la manualità di un’arte antica come la scrittura con i linguaggi e gli strumenti dell’era digitale.

Con un connubio ricercato fra lo studio degli stili classici e la sua esperienza trascorsa nel mondo del graffiti writing ha ispirato col suo lavoro nuove generazioni di appassionati di calligrafia.

La scrittura rappresenta per lui un modo per riappropriarsi di ritmi umani e gesti del passato all’interno dei ritmi frenetici della vita quotidiana.

Hanno richiesto i suoi lettering molti fra i maggiori brand della moda, dell’abbigliamento e della discografia ed editoria, oltre ad aver lavorato per importanti committenze museali.

Dal 2007 insegna calligrafia con l’Associazione Calligrafica Italiana e tiene workshop e conferenze in tutto il mondo.

Ha esposto i suoi lavori presso diverse gallerie europee in mostre personali e collettive, alcuni dei quali sono inclusi nelle collezioni permanenti dell’Akademie der Kunst di Berlino e della Harrison Collection presso la San Francisco Public Library.

Ha tenuto performance di scrittura dal vivo dal 2003 con il collettivo rebel Ink, fino alle esibizioni in teatro nel 2015 accompagnato dal pianista Cesare Picco e dal Maestro Dario Marchini.

Nel 2012 ha pubblicato la sua prima monografia “Take Your Pleasure Seriously”, edita da Lazy Dog Press, casa editrice di cui è anche socio.

SeaCreative

Il percorso artistico di Fabrizio Sarti – in arte SeaCreative – comincia durante i primi anni Novanta grazie all’incontro con il mondo del writing.

Grazie a questa passione e alla voglia irrefrenabile di disegnare, Sea intraprende quindi gli studi artistici.

Verso gli anni 2000, la continua ricerca stilistica lo porta a dar vita inconsapevolmente al progetto SeaCreative, un melting pot di streetart, muralismo, performance, lavori su tela e graphic design.

Oggi Sea vive e lavora tra Milano e Varese.

A tratti preciso, a volte astratto, un artista con un suo stile ben definito: lineare ma attento ai particolari di un universo caotico in un mondo di personaggi grotteschi che incuriosiscono lo spettatore.

Uno stile che esula dalla vera rappresentazione figurativa, un microcosmo di personaggi che non appartengono a nessuna città, a nessuno specifico panorama urbano.

Volti con espressioni stupite, attonite, assenti che appartengono solo alla mente dell’artista che rielabora esempi provenienti dal mondo reale lasciando allo spettatore varie chiavi di lettura interpretativa.

About Denise Mattioli

GUARDA ANCHE

Agronomist, la collezione Natuzzi che si trasforma per la città di Batman

Agronomist, la collezione Natuzzi che si trasforma per la città di Batman

Agronomist by Natuzzi & Marcel Wanders è una collezione nata dal genio creativo del designer …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *