Come utilizzare i fiori per arredare la propria casa

Come utilizzare i fiori per arredare la propria casa

I colori vivaci dei fiori regalano allegria alle giornate, non a caso molte sono le persone che scelgono di creare un bell’angolo verde nel proprio balcone, oppure sul terrazzo della propria casa.

Scegliere di optare per delle piante o fiori per decorare la propria casa, aiuterà a mantenere l’aria più pulita all’interno dell’ambiente domestico.

Infatti se da un lato è vero che aerando bene la casa al mattino, si ha la certezza di avere aria pulita, non bisogna dimentica che  gli elettrodomestici, l’elettronica e gli inquinanti provenienti dall’esterno, inquinano l’aria dall’interno.

Le foglie di alcune piante a scopo decorativo hanno la capacità di assorbire gli inquinanti presenti nell’aria.

Infatti, maggiori sono le tossine che respira una pianta, maggiore sarà l’ossigeno e vapore acqueo che rilascerà, il che contribuisce a fornire aria sana e leggermente umidificata in casa.

Alcune piante sono famose per avere proprietà purificanti dell’aria come la pianta ragno (la fallox), il fiore della luna (lo Spathiphyllum) o il pothos.

Arredare utilizzando fiori e piante è un’attività che presenta un nome ben preciso, ovvero “flower design” ed, in relazione alla stagione, è possibile utilizzare differenti specie floreali.

Ad esempio nel periodo primaverile si possono utilizzare i rami fioriti di pesco oppure di ciliegio ma anche petunie, azalee, begonie o più semplici margherite e lavanda.

La scelta va effettuata in relazione allo stile che caratterizza la propria abitazione.

I fiori possono essere collocati su mobili e credenze, così da donare un tocco di colore e di profumo all’ambiente.

Un mazzo di tulipani oppure dei fiori di campo, posti al centro della tavola, faranno la loro bella figura.

Se hai voglia di arredare il tuo terrazzo, oppure il balcone, servendoti del flower design devi sapere che non possono mancare piante rampicanti e vasi di fiori colorati a ravvivare questi angoli così particolari di un’abitazione.

Se il tuo intento è quello di arredare gli spazi interni della casa, devi tenere conto che ogni ambiente è adatto a delle peculiari tipologie di piante e fiori.

Possiamo dire ad esempio che le rose, e le piante sempre verdi, per la maggiore, sono ottimi per l’arredo del soggiorno.

Le orchidee ed i fiori esotici, invece, stanno molto bene in bagno mentre per la cucina sono adatte le piante grasse, i girasoli, le margherite ma anche le composizioni di fiori finti se non si vuole perdere del tempo ad “annaffiare”.

Maria Cirillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *