domenica , 24 settembre 2017
Home / BELLEZZA / Make Up / Bellezza viso, Helena Rubinstein presenta Liquid Light
Bellezza viso, Helena Rubinstein presenta Liquid Light

Bellezza viso, Helena Rubinstein presenta Liquid Light

Da 115 anni il marchio Helena Rubinstein dona alle donne il potere della bellezza. Visionaria e sempre in anticipo sui tempi, la fondatrice lascia una vocazione…

L’innovazione

Nel marchio c’è tutto il Dna di una storia: in tal caso, è quella di una donna come Helena Rubinstein che ha percorso, con la sua incrollabile determinazione, ogni più evoluta strada verso la bellezza femminile.

Oggi come allora, il brand è alla continua ricerca di nuove formule che siano in grado di interpretare lo stile di uno spirito – quello della donna – in continua trasformazione.

La nuova formula

Col passare degli anni la pelle delle donne tende a diventare più opaca, il colorito diventa meno uniforme e i contorni del viso meno definiti.

Per valorizzare la carnagione, renderla uniforme, piena di energia, luminosa, ed esaltare i lineamenti del viso, la maison ha creato Liquid Light.

Bellezza viso, Helena Rubinstein presenta Liquid LightIl prodotto

Liquid Light ha una texture impalpabile e leggera, che dona alla pelle un risultato finale naturale.

La sua tecnologia è composta da due tipi di madreperla: il Biron Liquido, per riflettere la luce e aumentare la radiosità della pelle, e una Madreperla Ultra Fine, per donare un incarnato luminoso.

Il prodotto è completo di una spugnetta a goccia per un’applicazione ottimale. Per garantire un risultato ancora più completo, sono stati messi a punto gesti specifici per ogni fase del trucco.

Uniformare il colorito

Per una pelle luminosa, basta applicare una goccia di Liquid Light insieme a un buon fondotinta, sulla pelle idratata. Per fare questo, usare la parte arrotondata della spugnetta.

Illuminare il viso

Una volta uniformato il colorito, usare la parte piatta della spugnetta e applicare Liquid Light picchiettando su alcune zone del viso per illuminarle: sotto le sopracciglia, nell’angolo interno degli occhi, sugli zigomi, nella parte alta del naso del naso e sul mento.

Bellezza viso, Helena Rubinstein presenta Liquid LightSublimare lo sguardo

Per perfezionare l’incarnato e donare un tocco di luce, applicare Liquid Light utilizzando la parte a punta della spugnetta, perfetta per illuminare lo sguardo. Si può usare anche come base per l’ombretto.

Liquid Light ha una texture “velo” leggera, che crea un risultato finale naturale. La sua tecnologia riflette la luce e maschera i segni dell’età.

Esalta i lineamenti del viso e aumenta la radiosità della pelle, donando un incarnato luminoso. Il prezzo al pubblico consigliato è di € 48 (tubo da 30ml).

Il brand (brevi cenni storici)

La storia del brand Helena Rubinstein è indissociabile da quella della sua fondatrice. Si tratta di una storia incredibilmente ricca di esperienze e di successi.

Il racconto che merita ogni più ampio approfondimento, è quello di una donna dal cuore tenace, che lascia la sua Polonia (Cracovia) a 22 anni per volare in Australia.

Bellezza viso, Helena Rubinstein presenta Liquid Light

Apre il suo primo salone di bellezza a Sydney nel 1902. Si chiamerà la Maison de Beauté Valaze.

Helena Rubinstein inventa così un luogo inedito dedicato alla bellezza, all’estetica e ai trattamenti, mettendo al contempo in risalto la sua prima crema, denominata, appunto, Valaze e destinata a idratare le pelli secche.

In seguito si trasferirà a Parigi, sempre alla ricerca di nuove formule e nuovi risultati per l’universo della bellezza femminile.

Andrà quindi a NeBellezza viso, Helena Rubinstein presenta Liquid Lightw York, poco prima dello scoppio della Grande Guerra, anticipando di gran lunga un corridoio che, qualche anno più tardi, molti ebrei si affretteranno a percorrere all’alba della Repubblica di Weimar.

Il suo fiuto le consente di sopravvivere al crac del 1929, alle due guerre mondiali e a molte delusioni d’amore.

Helena guida la propria azienda con maestria, interessandosi a campi estremamente all’avanguardia, come creme agli ormoni, elettrostimolazione, nessi tra alimentazione e bellezza, linea di bellezza maschile, “beauty therapy” per i malati.

Il suo nome aveva già varcando i confini di ogni regione del mondo occidentale. Quando muore a New York nel 1965 all’età di 93 anni, Helena lascia dietro di sé un impero immenso.

Ceduto nel 1988 a L’Oréal, il brand Helena Rubinstein continua ad incarnare i valori della sua fondatrice: la scienza al servizio della bellezza, l’emancipazione femminile e l’audacia nel sovvertire le regole.

About Denise Mattioli

GUARDA ANCHE

Guardare, sedurre, baciare: le nuove formule di Revlon

Guardare, sedurre, baciare: le nuove formule di Revlon

Vogliamo scoprire il trucco: per i nostri occhi e le nostre labbra. Lo cerchiamo ovunque. Vedremo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *