Home / MOTORI / Auto / Auto: bene a novembre il mercato europeo
Auto sportive, Bmw lancia la nuova M4 CS da strada e circuito

Auto: bene a novembre il mercato europeo

Positivi i risultati del mercato auto europeo anche a novembre 2017. I dati relativi alle immatricolazioni, infatti, fanno ben sperare e sono accompagnati dal segno più.

Tra i grandi player del mercato, le migliori performance sono state quelle di Citroen e Toyota.

I dati europei

Secondo l’Acea, l’associazione dei costruttori di auto europei, il mercato dell’Unione europea, a novembre, è cresciuto ancora, soprattutto grazie al fatto che proprio in questo mese dell’anno è stato registrato un giorno lavorativo in più.

Le immatricolazioni, nel penultimo mese dell’anno, hanno fatto registrare un incremento importante, pari al 5,8 per cento.

Guardando ai Paesi che hanno fatto registrare le crescite più sostenute, la pole position spetta alla Spagna (+12,4 per cento), medaglia d’argento alla Francia (+10,3 per cento), terzo gradino del podio per la Germania (+9,4 per cento).

Per l’Italia, invece, c’è la quarta posizione e un significativo +6,8 per cento. Perde terreno, invece, il mercato della Gran Bretagna, che arretra dell’11,2 per cento. Un dato negativo che trova la sua principale spiegazione nella Brexit.

Uno sguardo agli undici mesi

Cambia lo scenario e, soprattutto, cambia il podio, se lo sguardo si allarga e tiene conto dei primi 11 mesi nella loro complessità.

In questo caso, infatti, è proprio l’Italia a far registrare l’incremento più significativo (+8,7 per cento).

Per essere in piena regola con la propria auto nuova è bene munirsi di un’assicurazione auto, come quella proposta da Unipolsai.it, che la copra dalle principali emergenze in cui è possibile incappare.

Tornando alla classifica degli incrementi più sostanziosi delle immatricolazioni, al secondo posto c’è la Spagna, con un +7,8 per cento. Seguono Francia (+5,3 per cento) e Germania (+3 per cento).

Le macchine che piacciono di più

Analizzando, invece, le performance delle case automobilistiche emerge che le macchine più vendute in Europa sono quelle a marchio Volkswagen, in crescita del 5,5 per cento.

Il gruppo automobilistico tedesco, infatti, conquista la fetta più ampia del mercato europeo, con il 24,6 per cento delle immatricolazioni.

Il secondo gruppo, PSA, invece, raggiunge il 16,2 per cento. Registra un aumento delle immatricolazioni pari al 17,6 per cento, un risultato non da poco.

Ottime le performance fatte registrare da due costruttori non europei: Toyota e Kia. In particolare, la giapponese Toyota e la coreana Kia hanno ottenuto i migliori risultati in termini di vendite che si traducono in un aumento per entrambe del 12,3 per cento.

Chi scende

Proseguendo con l’analisi degli andamenti sui primi undici mesi dell’anno, poi, tra i costruttori si segnalano in negativo diverse case automobilistiche.

Il segno meno, infatti, caratterizza l’anno dell’italiana Fca, che rispetto all’anno precedente perde l’13 per cento.

Più importanti, invece, le contrazioni fatte registrare da vendite e immatricolazioni di marchi come Nissan (che anno su anno ha perso il 4,8 per cento), Volvo (con un -2,4 per cento) e Honda (con un -3 per cento).

Le auto che piacciono agli italiani

Sul mercato italiano, invece, il brand Fiat (Fca) è quello che continua a piacere di più. Quali macchine si vendono e si immatricolano nella Penisola?

Dopo le Fiat, seguono Renault e Volkswagen.

A novembre, in particolare, si segnala il sorpasso della casa francese ai danni di quella tedesca, a lungo salda al secondo posto, alle spalle della casa del Lingotto torinese.

About Alessandra Fumagalli

GUARDA ANCHE

Morgan. Dal passato uno sguardo al futuro: dal legno all'alluminio.

Morgan. Dal passato uno sguardo al futuro: dal legno all’alluminio.

La Morgan Motor Company è una piccola casa costruttrice di auto con sede nelle pittoresche …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *